venerdì 29 gennaio 2016

Top 7 Thursday #13 - 7 sogni folli di una lettrice

Buonasera lettori! Come al solito, eccoci alla Top7 Thursday in ritardo, ma ormai ci avete fatto l'abitudine come me, no?
Beh, sono proprio a secco di idee ultimamente. Quindi ecco un post semplice semplice: i 7 sogni folli di una lettrice (accanita)! Sono simili ai vostri, o avete qualche buona proposta?

1° Entrare nel proprio libro preferito
A meno ché non si tratti di Hunger Games o simili, ogni lettore vorrà entrare in uno dei suoi libri preferiti, e questo è particolarmente vero se parliamo di fantasy dove il mondo e gli ambienti sono completamente diversi dai nostri, utopici, bellissimi o d'altri tempi, non ha molta importanza. È importante, invece, che rispecchino in qualche modo il nostro mondo interiore e i nostri gusti da sognatori: chi non vorrebbe farsi un giro nei boschi incantati di un classico fantasy? O scendere una scalinata di quei fantastici castelli? O, ancora, visitare città volanti o sotterranee dalle caratteristiche futuristiche all'avanguardia? Io vorrei farlo!

2° Finire di leggere tutti i libri decenti presenti in casa
Sogno molto meno favolistico, ma ugualmente impossibile: finire tutti i libri “leggibili” presenti in casa (non vogliamo mica leggere quei vecchi harmony della nonna, eh). La maggior parte, sono libri comprati da noi, ed è proprio lì che scatta il senso di colpa. Decine, centinaia di titoli ancora da leggere, ma l'impulso di correre in libreria e lanciare il proprio portafogli alla cassiera non passa mai. C'è qualcosa che non va in noi? Probabilmente stiamo sviluppando una sorta di dipendenza patologica da shopping libroso. Niente di cui preoccuparsi...

3° Leggere solo storie fantastiche
Altro proposito irraggiungibile, perché, per quanto si stia attenti, può sempre capitare il mattone, il libro orribile, dalla trama irragionevole o che, semplicemente, non ci piace. Sarebbe bello riuscire sempre a identificare i libri che possono piacerci alla perfezione, ma purtroppo non possiamo mai esserne totalmente consapevoli senza rischiare di incorrere in spoiler (cercare trame, informazioni, recensioni, ci espone a questo tipo di rischio). Quindi bisogna procedere per “prove ed errori”, ahimé, ma non dimenticate mai di informarvi almeno un minimo prima di aprire il portafogli.

4° Incontrare un personaggio preferito
Tranquilli, non sto parlando di malati patologici che credono davvero di poter incontrare Harry Potter uscendo dalla stazione di Londra o di essere inseguiti da fate ed elfi, nascosti nei risvoltini delle persone stupide che circolano in giro. Affatto.
Noi lettori abbiamo grandi capacità di discernimento (più o meno) e sappiamo dove finisce la fantasia e inizia la vita vera (purtroppo). Ma, ecco, la speranza di trovare qualcuno che somigli ai nostri personaggi preferiti, sia fisicamente che caratterialmente, non ce la può togliere nessuno, giusto? Che sia questo un ragazzo carino per cui abbiamo una cotta o una amica degna di questo nome. Ma a volte i personaggi dei libri sono migliori delle persone che si incontrano per strada, sotto molti aspetti.

5° Trovare una anima gemella “di libri”
Questo non è un sogno poi così impossibile. O meglio, è difficile trovare appassionati di letteratura in generale, quindi è ancora più difficile trovare qualcuno vicino a te che legga gli stessi libri che ti piacciono e che sia fangirl (o fanboy) come te (nessuno vuole fare figura di merda, no?). Importanti sono i luoghi d'incontro, perché davvero molto difficile trovare questi esemplari rari (di cui, del resto, facciamo parte) di lettori compulsivi e intelligenti nel bar vicino alla stazione o a scuola, se sei in un professionale o in un istituto tecnico. Quindi, anime solitarie, dirigetevi nei vostri habitat naturali e cercate lì qualcuno disposto ad ascoltare i vostri deliri (che non sia uno psicoterapeuta)!

6° Avere una libreria infinita
Non credo di essere la sola a perdere il senno quando vede una di quelle librerie enormi che tappezzano quasi interamente le mura di una stanza o qualcosa del genere. La promessa è quella di comprare una casa con abbastanza pareti da riuscire ad avere uno spazio infinito per libri e romanzi passati, presenti e futuri (probabilmente tanti, possibilmente tantissimi!). Ebbene, o siete ricchi, oppure dovrete comprare una casa con soli corridoi...

7) Non sentire più le lamentele del genitore di turno sulla quantità di libri che possiedi. Anzi, che diventi orgoglioso della tua passione per la lettura!
Sogno irrealizzabile che si commenta da solo, mi sembra!

Sabrina


2 commenti: